statua di Rocky Balboa a Philadelphia

Dopo mesi di trepidante attesa (8 per l’esattezza) finalmente ho iniziato il mio viaggio di sola andata per gli Stati Uniti d’America.

Rocky BalboaPer restare in tema con la città che mi ha accolto, Philadelphia, mi sento come Rocky Balboa in Rocky IV quando, dopo aver combattutto contro Ivan Drago, è a pezzi ma fiero e felice di aver vinto.  Perchè arrivare fin qui non è stato facile, ma è ora che tutto ha inizio.

Quando a gennaio ho pubblicato la prima versione del blog su Tumblr doveva essere semplicemente un modo per raccogliere le foto del mio viaggio, una sorta di repository dove archiviare viaggi ed impressioni personali. Nel corso dei mesi, complice anche l’attesa e lo stare a riposo dal lavoro (per la prima volta dopo anni), ho maturato l’idea di fare qualcosa di diverso, raccontare non soltanto il viaggio ma essere d’aiuto a chi, come me, ha sempre sofferto di American Dream e/o per chi vorrebbe trasferirsi negli Stati Uniti e non sa bene come fare.

La mia vita inizia qui. Oggi.

Astrella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *